Intelligente e curiosa … sto parlando di Nina, la capretta

 

 

Far conoscere ai bambini gli animali, dare loro la possibilità di accarezzarli, di scoprire cosa mangiano e di osservarli nel loro ambiente è un’esperienza, se ben introdotta e ben gestita, fondamentale per i bambini…

Dopo un primo avvicinamento prudente e timoroso, cresce la curiosità …. “Ma perché Nina fa così?” … “Perché Nina non ha il pelo sulle ginocchia?” … “Perché la coda di Nina è più corta di quella delle pecore” … “Perché Nina ha l’orecchino giallo ?” … “Quanti anni ha la Nina?”

E mentre, pian piano si prende confidenza, il ditino incomincia ad esplorare … la piccola mano, prima incerta e timorosa, si apre per offrire sul palmo una leccornia e poi …

le meravigliose scoperte …” Uhhhh …. a Nina piacciono le ghiande” …. “Guarda ! Appoggia la testa alla mia gamba !” …. “Che bello ! Si fa fare le coccole” … “Mi sta annusando” … “Nina è golosa, mangia solo le ghiande e le foglie no”

E mentre le scoperte si susseguono, accade anche un’altra cosa …

… inizia un dialogo … “Nina ma sei proprio curiosa” … “Nina ! Ancora coccole” … “Nina sei bella”

Mentre guidi e accompagni questa esperienza, vedi negli occhi dei bambini brillare una luce di entusiasmo e un sorriso che ti scalda il cuore…

e via di corsa a conoscere un altro abitante della fattoria

Un’esperienza indimenticabile per i tuoi bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *